GNOCCHI ALLA CARBONARA

08 febbraio 2016  Pier-Luigi  Ricette (0)

ingredienti per gli gnocchi

-1 kg di patate gialle abruzzesi

-300 gr di farina

-1 uovo

-sale

 

Nasconono da un'idea personale sul voler estendere i capisaldi della cucina romana su piatti meno convenzionali. Si sa già che l'accoppiata uovo e patate è vincente e allora perche non sfruttare la ricetta più amata dai romani per far sposare queste due pietanze?

Da questa idea nascono gli gnocchi alla carbonara, e se la carbonara rappresenta forse la massima espressione del gusto nella cucina laziale, gli gnocchi alla carbonara si sono dimostrati la massima esaltazione di questo.

Iniziamo dal preparare gli gnocchi, se piccoli è meglio per lasciarli poi amalgamare meglio nell'uovo.

La presparazioni degli gnocchi e molto semplice, basta mettere delle patate con tutta la buccia in acqua bollente già salata. A cottura ultimata basta pulirle della buccia e frantumarle con una forchetta.

Prendete poi una spianata di legno e versate a fontana la farina in modo da formare una montagnetta. Con il pugno della vostra mano fate un buco e dentro metteteci l’uovo intero, il sale e le patate schiacciate.

Impastate per qualche minuto finché la pasta non sarà omogenea ed elastica e fino a che le patate non appiccicheranno più e le vostre mani rimarranno asciutte.

A questo punto, fate delle strisce simili a salsicciotti lunghi con lo spessore di un mignolo. Staccate dei piccoli pezzetti di 2 cm circa e con una forchetta o con il dito indice fate una leggera pressione su ognuno dei pezzi in modo da dargli la forma arrotondata e cava degli gnocchi.

Cospargeteli di farina e lasciateli riposare per almeno 20 minuti in modo che diventino sodi e compatti, ma non troppo perche il composto degrada facilmente, gli gnocchi devono essere cotti massimo entro un'ora dalla loro preparazione.

La cottura dello gnocco e velocissima, e visto che dovranno poi essere ripassati nell'uovo bisogna stare attenti a non farli sfaldare assolutamente nell'acqua.

A questo punto basta unire il guanciale fatto friggere in padella (aggiungere olio solo se il guanciale durante la cottura non ne rilascia a sufficienza) con tutto l'olio di cottura (GUANCIALE per chi ancora avesse dubbi) e versare l'uovo sbattuto abbondantemente per far inglobare più aria possibile nel composto e girare il tutto velocemente ma senza rovinare gli gnocchi. Questo procedumento permette all'uovo di amalgamarsi ma senza cuocersi. Ricordate che non c'e' carbonara peggiore di quella con l'uovo a frtittata quindi il tutto va fatto nella padella ancora calda ma a fuoco spento!

Spazzolare il tutto con abbondante pecorino e godetevi questa meraviglia.

Aggiungi Commento

Loading