Il Cross-processing

05 aprile 2007  Pier-Luigi  Fotografia (0)

x FOTOGRAFIA TRADIZIONALE

Normally, if you shoot color negative film and have prints made at a lab, your film is processed in C41 chemicals. If you shoot slide film, then the lab uses E6 chemicals. If you choose to develop your film in the wrong chemicals (like slide film in C41), this is called cross-processing, and the results are wack, to say the least.

Each kind of film reacts differently to cross-processing. Take a look at the results of the films I tested, and keep in mind that the background color was exactly the same the entire time.

Examples of negatives cross-processed into slides:

background example
Actual Background Color

Kodak VPS
Kodak VPS 160
Kodak PRT 100
Kodak PRT 100
Agfa XPS 160
Agfa XPS 160
Agfa
            Optima 200
Agfa Optima 200
Agfa Optima
            400
Agfa Optima 400
Fuji NPL 160
Fuji NPL 160



 

Examples of slides cross-processed into negatives:

Kodak
            Ektachrome 64
Kodak Ektachrome 64
Kodak
            Ektachrome 100
Kodak Ektachrome 100
Kodak E100S
Kodak E100S
Kodak E100SW
Kodak E100SW
Kodak E200
Kodak E200
Agfa RSX50
Agfa RSX 50
Fuji
            Provial 100
Fuji Provia 100
Fuji
            Provial 400
Fuji Provia 400
Fuji
            64T
Fuji 64T
Fuji
            Velvia 50
Fuji Velvia 50
Kodak E100VS
Kodak E100VS
Kodak Ektachrome 160T
Kodak Ektachrome 160T
Kodak Ektachrome 100 Plus
Kodak Ektachrome 100 Plus
Kodak Ektachrome 400
Kodak Ektachrome 400
Kodak Lumiere 100
Kodak Lumiere 100

Unfortunately, none of the major photo companies (Fuji, Kodak, and Agfa) do any of their own cross-process testing, so photographers are on their own to figure it out through trial and error - mostly error. In general, cross-processing will increase contrast, blow out highlights, and create some incredibly rich - if not realistic - colors. Could you get the same colors with Photoshop? Sure you could, if you worked at it long enough, but you'd be losing the best elements of cross-processing: strange new color combinations and surprise outcomes!

The only trick to cross-processing is that you must change your exposure, and you'll usually need to take your film to a professional photo lab for processing. As a general rule, film must be overexposed by two full stops in order to turn out well; this means the film needs at least four times as much light as usual. You'll find that some film will need slightly more exposure, and others slightly less exposure. There are three easy ways to overexpose your film two stops. Choose one:

1. If you're using a camera that allows you to change the film speed or ASA rating, do so. Lie to your camera. If you're using 200 ASA film, set your ASA dial as if you were using 50 ASA film. Each time you cut the film speed in half, that overexposes the film one stop. So:

 

 

If your
film speed is:
Then set your
ASA dial to:
25 6
50 12
100 25
160 40
320 80
400 100
800 200
1000 250
1600 400
3200 800

 

 

2. If you're using a camera that allows you to change the aperture, open up two full f-stops.

 

 

If your light meter tells you: , then set your aperture at:
f-2.8 f-1.4
f-4 f-2
f-5.6 f-2.8
f-8 f-4
f-11 f-5.6
f-16 f-8
f-22 f-11
f-32 f-16
f-45 f-22
f-64 f-32

 

3. If you can't change the film speed or aperture setting on your camera, then the lab can overexpose the film for you during processing. When dropping off the film for developing, just tell the technician to "push two stops." This means your film will sit in the developer for longer than usual.

x FOTOGRAFIA DIGITALE

http://www.photo4u.it/viewtopic.phpt=104760

il cross processing non è altro che uno sviluppo intenzionale di un tipo di film con dei chimici "sbagliati".
Normalmente una pellicola negativa viene sviluppata con un processo chiamato C41, e la diapositiva con uno chiamato E6; il cross processing inverte questi processi.
quindi se una pellicola da stampe viene sviluppata in E6 (che invece si utilizza per le diapositive) sul film trovemo l'immagine in positivo al posto di quella in negativo. Allo stesso modo, se sviluppiamo una diapositiva con il processo C41, sul film sviluppato troveremo un'immagine negativa al posto di quella positiva.

Nella fotografia digitale, il cross processing è possibile solo con i software di fotoritocco. In questo tutorial, vedremo come ottenere l'effetto di cross processing C41-E6 in Photoshop.

L'effetto è simulabile mediante l'utilizzo dello strumento Curve di protoshop in modo relativamente semplice.

Apriamo l'immagine che vogliamo elaborare
Nella palette "Livelli" aggiungiamo un nuovo Livello di regolazione delle Curve
Si aprirà la finestra delle curve sul canale composito (RGB)
Dal menu Canale, selezioniamo il canale Rosso e creiamo una curva come quella mostrata nella seguente figura



Selezioniamo poi il canale Verde e creiamo una curva come quella mostrata nella seguente figura



Infine selezioniamo il canale Blu e, al posto di creare una curva, spostiamo gli estremi della stessa come mostrato nella seguente figura.



A questo punto avremo il nostro effetto C41-E6.
Come aggiunta, si può creare un nuovo livello di regolazione delle curve e, creare una curva ad "S" per aumentare il contrasto complessivo dell'immagine.

Per tutti gli "svogliati" ho aggiunto un'azione di photoshop che fa tutto questo in modo automatico... La potete scaricare facendo click Qui

ANCORA x FOTOGRAFIA DIGITALE

http://forum.tevac.com/index.php?showtopic=33286

ecco il mio metodo per emulare il cross processing senza usare le curve, il che rende possibile usare questa tecnica anche con photoshop elements. il tutto viene applicato usando i livelli di regolazione, quindi in modo del tutto non distruttivo. dopo aver fatto qualche prova credo di poter dire che questo sistema sia sufficientemente buono da dare risultati molto vicini al vero cross processing, ma ovviamente non garantisco nulla 

cominciamo col creare due sfumature ad hoc usando l'apposito editor:

user posted image

come vedete nell'immagine qui sopra abbiamo quattro secchielli per il colore. tra un secchiello e l'altro ci sta sempre un rombo (evidenziato dal numero due). ora vi darò i parametri di posizione / colore di ciascun secchiello e rombo, da sinistra verso destra in modo alternato (quindi un secchiello, un rombo, un secchiello, eccetera). usateli per ricostruire la sfumatura. qua sopra vedere la prima sfumatura che andremo a creare, quindi potete usarla come riferimento per controllare di aver fatto giusto.

sfumatura E6-C41

0% rgb 0,105,12
85%
40% rgb 10,210,140
90%
85% rgb 252,100,100
50%
95% rgb 255,255,255

sfumatura C41-E6

33% rgb 65,80,250
55%
65% rgb 250,250,65
50%
95% rgb 255,220,100

una volta create le due sfumature e salvate su disco prendiamo un'immagine di esempio smile.gif (la fotografia è di Mr.TFM)

user posted image

vediamo ora i passi per il procedimento E6-C41: creiamo un livello di regolazione luminosità/contrasto impostando il contrasto a +20%, creiamo un livello di regolazione tonalità/saturazione impostando la saturazione a +40% e infine creiamo un livello di regolazione mappa sfumatura con i parametri che vediamo qui sotto:

user posted image

fatto questo selezioniamo la nostra sfumatura E6-C41:

user posted image

ecco il risultato smile.gif

user posted image

a seconda dell'immagine potremmo dover regolare l'opacità del livello mappa sfumatura ma il 50% che gli abbiamo dato noi dovrebbe andare bene per la maggior parte dei casi. proviamo ora con il procedimento C41-E6... partiamo di nuovo dall'immagine originale. creiamo un livello di regolazione luminosità/contrasto impostando la luminosità a +10% e il contrasto a +20%. creiamo un livello di regolazione mappa sfumatura con gli stessi parametri di prima e selezioniamo la sfumatura C41-E6:

user posted image

ecco il risultato smile.gif

user posted image

 

 

Aggiungi Commento

Loading