Josef Hofstatter Gew252rztraminer Kolbenhof 2001

01 aprile 2006  Pier-Luigi  Vini (0)
È, ad unanime giudizio, uno dei grandi crus del Gewürztraminer altoatesino, grazie al particolare microclima, alla posizione ideale e all’età dei vigneti. Il vitigno porta il nome del suo paese d’origine, e proprio qui al Kolbenhof, trova le ideali condizioni di crescita per sviluppare i lati migliori del suo carattere. Giallo dorato di colore lucente, seduce con un profumo ricco di esuberanti accenti di rose in una dolce cornice fruttata, con sfumature di pesca gialla, mango e spezie dolci, appena rinfrescate da un tono agrumato. In bocca è sapido e morbido, velluato e equilibrato con grande struttura, e sfuma in una lunga scia di rose e frutta esotica matura, che ricama una bellissima armonia. Alla vista si presenta cristallino con un colore giallo paglierino intenso e sfumature di giallo paglierino, molto trasparente. Il naso è elegante, raffinato e di sicura personalità con intensi, ricchi, puliti e persistenti aromi come albicocca, ananas, banana, frutto della passione, ginestra, kiwi, litchi, miele, pera, pesca, salvia oltre a una spiccata e piacevole nota aromatica tipica del vitigno. In bocca si presenta con uneccellente corrispondenza al naso e un magnifico equilibrio. Lalcol, presente in buona quantità, è perfettamente bilanciato dallacidità, i sapori sono molto intensi e piacevoli. Il finale è praticamente infinito, lunghissimo e con insistenti, piacevoli e netti ricordi di pesca, banana, pera, kiwi, miele e litchi. Semplicemente un vino grandioso. Questo vino è prodotto con breve macerazione del mosto nelle bucce a cui segue una fermentazione a temperatura controllata. Dalla terra che tenne a battesimo il traminer aromatico, in particolare dalla tenuta omonima, Kolbenhof. Da una vigna considerata ad unanime giudizio una delle più vocate vigne altoatesine per via del particolare microclima della zona, della ideale esposizione e dellavanzata età dei ceppi, uno dei più eleganti vini da gewürztraminer del globo. Un vino cristallino dal colore oro-verde di particolare lucentezza e dalla compostezza tale da comunicarti la concentrazione che potrai apprezzare di lì a poco. Ha naso complesso, al tempo stesso dolce, floreale, fruttato e speziato. Nel suo comunicare trovi eleganti profumi di mimosa, di rosa tea matura, appena appassita, di frutto giallo citrino e dolce, quasi cedro candito, accompagnato da note tropicali di banana e papaia. Eccellenti le sensazioni affioranti dopo opportuna ossigenazione, elegantemente minerali di pietra bianca ed appena speziate di noce moscata. Perfetto lequilibrio sotto al palato, dove la beva si mantiene tesa e fresca, nonostante il corpo polposo e cremoso accompagnato da quel quid di zuccherina amabilità. Densità, pienezza, freschezza, vivacità, dolcezza e sapidità in sapiente equilibrio a regalarti armoniche sensazioni, pienamente rispondenti alle tue pur altissime attese, che sfumano lentamente in un finale avvolgente e di grande personalità. Quattordici gradi alcolici e non te ne sei accorto, la beva è stata soddisfacente ma al tempo stesso invitante, a 12° centigradi in eleganti calici di cristallo non eccessivamente capaci... e riparti per un altro giro. Dal colore paglierino-oro cristallino e profondo. Ha un naso complesso, ma al tempo stesso dolce, floreale, fruttato e speziato. Estrema concentrazione e tipicità aromatica, con le classiche note di cedro candito, accompagnato da note tropicali di banana e papaia. Di grandissimo impatto. Perfetto lequilibrio sotto al palato. Corrispondenza naso-bocca: grande densità, corpo saldo, complessità di sensazioni in un ambito di assoluta freschezza e vivacità che sfumano lentamente in un finale avvolgente e di grande personalità.

 

Circa 20 euro in enoteca... tutti ben spesi.

Aggiungi Commento

Loading