Marramiero Altare 2002

31 marzo 2006  Pier-Luigi  Vini (0)
Il suo aroma è ampio ed intenso con accenni agrumati e speziati, il suo colore è giallo luminoso. E la frutta esotica, netta la banana, con il cedro e la confettura di limone, poi la pesca, la frutta secca, con riconoscimenti di mandorla, il miele e vaniglia. Al palato è sapido, equilibrato, rotondo, elegante e di ottima struttura e persistenza Uvaggio Trebbiano 100 Vinificazione e affinamento Invecchiamento in piccole botti per 12 mesi e successivi 6 mesi in bottiglia. Il produttore Tra lAdriatico e il Gran Sasso a 270 mt. sulle colline Pescaresi la famiglia Marramiero alleva la vite dallinizio del secolo scorso. Negli anni 60 e 70 sono stati impiantati nuovi vigneti dopo accurata selezione dei ceppi già esistenti. Agli inizi degli anni 90 il fondatore Dante Marramiero a dato vita al suo progetto di lavorazione delle uve, di invecchiamento del vino e di imbottigliamento.La sua eredità è stata raccolta dai figli Enrico e Patrizia che, con la collaborazione dellenologo Romeo Tarabborelli e del responsabile Antonio Chiavaroli, hanno fondato lazienda Marramiero. I Vini Marramiero sono il frutto di questa storia in cui si incontrano e si fondano lamore per la terra e lattenzione per il progresso, lattaccamento al lavoro e lo sprigionarsi dellarte, il rispetto dei più antichi processi di vinificazione e lutilizzo delle più moderne tecnologie. Labbinamento Vino piuttosto concentrato e potente che si abbina a preparazioni di mare elaborate, pesci affumicati, torte rustiche con formaggi o carni bianche. Da proporre a 14°C nei calici da bianchi strutturati. Provenienza Italia - Abruzzo, Rosciano (PE) Il servizio Consigliamo di servirlo alla temperatura di 14°/16°.

 

Aggiungi Commento

Loading