SARDE ALLA GHIOTTA (GAMBERO ROSSO)

Sarde alla ghiotta (Gambero Rosso)

11 febbraio 2010  Pier-Luigi  Ricette (0)

 

800 g di sarde fresche; 1 grossa cipolla; 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva; 1 bustina di zafferano; 1 manciatina di prezzemolo; sale e pepe. Dosi 4 persone

 

Squamate le sarde raschiandole leggermente con un coltello quindi decapitatele e apritele a libro eliminando la lisca e le interiora. Lavatele sotto l’acqua corrente e asciugatele tamponandole con la carta da cucina quindi richiudetele dando loro la forma originale. Spellate la cipolla, affettatela sottilmente e fatela appassire, a fuoco dolce, in un tegame di terracotta con l’olio. Salate e quando la cipolla è diventata trasparente versate nel tegame un bicchiere di acqua calda nella quale avrete sciolto la bustina di zafferano. Ritirate il tegame dal fuoco e accomodatevi le sarde disponendole a corona con le code al centro. Insaporitele con sale e pepe e con una cucchiaiata di prezzemolo tritato quindi incoperchiate, rimettete il tegame sul fuoco e lasciate cuocere, a fuoco dolcissimo, per circa dieci minuti. Lasciatele un po’ intiepidire immerse nel liquido di cottura prima di servirle nello stesso recipiente di cottura.

 

La Sarda [o Sardina] è il più comune fra i pesci del nostro mare e il più economico. Può raggiungere i venti cm di lunghezza e la sua pelle ricoperta di squame sfuma dal verde, all´azzurro e all´argento. La sua carne è piuttosto grassa e, per questa ragione, molto deperibile. Va quindi consumata freschissima, meglio se entro le dodici ore dalla pesca. Le migliori sardine sott´olio provengono dalla Francia o dal Portogallo.

Aggiungi Commento

Loading