Tagliatelline nere con le seppie (Gambero Rosso)

11 febbraio 2010  Pier-Luigi  Ricette (0)

 

Per la pasta: 100 g di farina; 100 g di semola di grano duro; 2 uova; l´inchiostro di 3 vescichette di seppia [oppure 1 bustina di nero di seppia]; sale Per il condimento: 400 g di seppie piccole; 500 g di pomodori da salsa ben maturi [o 400 g di polpa di pomodoro in scatola]; 3 cucchiai d´olio extravergine d´oliva; 2 dita di vino bianco secco; 1 spicchio d´aglio; prezzemolo; sale e pepe Dosi 4 persone

 

Setacciate le due farine sulla spianatoia, fate la fontana e mettetevi una presina di sale, le due uova sbattute e l´inchiostro delle seppie. Cominciate ad amalgamare gli ingredienti con una forchetta quindi impastate energicamente con le mani per una decina di minuti fino a che la pasta sarà diventata elastica e liscia. Una volta pronta, raccoglietela a palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa un´ora. Dividete la pasta in tre parti e passatele dalla macchinetta ottenendo delle strisce non troppo sottili [regolate la rotella dello spessore sul penultimo foro]. Lasciatele asciugare, distese, per una mezz´ora quindi passatele nuovamente dalla macchinetta ricavandone delle tagliatelline. Via via che sono pronte, disponete le tagliatelle su un canovaccio leggermente infarinato di semola. Svuotate le seppioline, spellatele e lavatele più volte sotto l´acqua corrente quindi dividete i tentacoli e tagliate le sacche a striscioline. Tuffate i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione, passateli sotto l´acqua fredda quindi spellateli e spezzettateli scartando i semi. Scaldate l´olio in un tegame e fatevi soffriggere dolcemente gli spicchi d´aglio schiacciati. Quando l´aglio è imbiondito, unitevi le seppie e fatele rosolare, a fiamma vivace, per qualche minuto, mescolandole spesso. Insaporite con sale e pepe e, quando si saranno asciugate, bagnatele con il vino e, una volta sfumato, versate nel tegame i pomodori. Abbassate la fiamma, incoperchiate e proseguite la cottura per una mezz´ora, fino a quando le seppie saranno tenere. Durante la cottura, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente, conditele con l´intingolo di seppie e servitele ben calde, spolverate con poco prezzemolo tritato.

 

Aggiungi Commento

Loading