183
Vini

SAN MICHELE APPIANO SANCT VALENTIN SAUVIGNON 1999

Esame visivo: Cristallino giallo paglierino con nuances verdoline tendente al consistente Esame olfattivo: Intenso e persistente si denota una certa giovinezza (sentori erbacei ancora marcati) peperone verde pip236 di gatto agrumi Qualit224 eccellente splendida vinificazione Esame gustativo: impatto avvolgente pieno caldo il vino 232 corredato di una buona acidit224 in bocca restituisce ed accentua le sensazioni fruttate con finale lungo e appagante Stato evolutivo: Giovanepronto Giudizio finale: Stupisce la costanza qualitativa di questo prodotto E un punto di riferimento per tutte le altre cantine sociali e dItalia Dar224 ancora migliori soddisfazioni fra 8-12 mesi quando le note verdi evolveranno in sentori morbidi e avvolgenti Basta aspettare [Prosegue]

Leggi...

ELENA WALCH MERLOT RISERVA KASTELAZ 2000

Alla vista si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso rubino abbastanza trasparente Al naso esprime aromi puliti intensi eleganti e raffinati di amarena confettura di prugne mirtillo ribes violetta caff232 liquirizia e vaniglia su un fondo di cacao In bocca 232 molto corrispondente al naso molto equilibrato e tannini rotondi e morbidi Sapori intensi e di buon corpo Il finale 232 persistente con piacevoli e netti ricordi di amarena ribes e mirtillo Un vino ben fatto Questo Merlot riserva 232 affinato in barrique per 20 mesi e per 8 mesi in bottiglia [Prosegue]

Leggi...

PRODUTTORI COLTERENZIO CORNELL 2002

Questo Chardonnay si presenta con un colore giallo dorato brillante e sfumature di giallo dorato molto trasparente Al naso rivela aromi intensi puliti gradevoli raffinati ed eleganti che si aprono con note di nocciola tostato e banana seguite da aromi di acacia burro caff232 ananas ginestra frutto della passione pompelmo vaniglia susina e pralina In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco fresco e piacevole morbidezza comunque ben equilibrato dallalcol buon corpo sapori intensi piacevole Il finale 232 persistente con ricordi di banana susina e pompelmo Un vino ben fatto Questo Chardonnay fermenta e matura in barrique per 11 mesi [Prosegue]

Leggi...

CA RUGATE SOAVE CLASSICO SUPERIORE MONTE FIORENTINE 2004

Vino ottenuto dai vigneti del Monte Fiorentine situato a nord del Colle Rugate Il terreno tufaceo di colore rosso aggiunge alle caratteristiche tipiche del Soave Classico un profumo pi249 intenso e un sapore complesso con netti sentori erbacei Servire fresco ad una temperatura di 10 - 12176 C Abbinamento: Si gusta bene con piatti saporiti accompagnati da creme mousse di verdure e formaggi freschi Maturazione: Sicuramente pi249 strutturato questo vino non disprezza un affinamento in bottiglia per un periodo di 1 o 2 anni Informazioni su Ca Rugate Lazienda Ca Rugate nasce nel 1986 e prende il nome dall’omonima collina di origine vulcanica dove si trovano la maggior parte dei vigneti della famiglia Tessari 200 in questo areale che si estendono i 40 ettari a vigneto di Ca’ Rugate di cui 30 nel comune di Monteforte d Alpone nella zona del Soave Classico e 10 nel comune di Montecchia di Crosara nella zona della Valpolicella I dolci declivi di queste colline sono da sempre vocati alla nascita di grandi vini: per la loro felice posizione per il particolare microclima per la speciale composizione del terreno La valorizzazione delle variet224 autoctone come la Garganega e il Trebbiano di Soave per i vini bianchi la Corvina la Rondinella e il Corvinone per i vini rossi le potature corte il diradamento dei grappoli e la ricerca di nuovi sistemi di allevamento consentono di ottenere vini dai profumi e dagli aromi inconfondibili A tutte queste potenzialit224 che la natura offre i Tessari aggiungono da tre generazioni il legame con il territorio il rispetto delle tradizioni la passione per il mestiere di Vignaioli Il tutto ispirato da una ostinata convinzione che la qualit224 di un vino nasca prima in vigneto e poi in cantina Dopo la terra e le vigne la cantina 232 il luogo dove si completa il ciclo produttivo Tutte le operazioni enologiche hanno come obbiettivo il mantenimento dellintegrit224 aromatica dell’uva Pressature soffici fermentazioni a temperatura controllata e vinificazioni attente sono volte ad esaltare le caratteristiche naturali delle uve La cantina diventa quindi un luogo sia di innovazione che di valorizzazione di ci242 che esperienza e tradizione hanno saputo tramandarsi nel corso degli anni I vigneti di propriet224 sono situati sul colle Rugate e sono coltivati in parte con il sistema della pergola veronese in parte a guyot Il vitigno principale 232 la Garganega da cui nascono il Soave Classico e il Recioto di Soave vino dolce prodotto dopo un lungo appassimento delle uve su graticci Nei versanti rivolti a sud il terreno 232 basaltico e ricco di argilla e limo La zona 232 grande e piuttosto omogenea proprio per questo 232 stato possibile identificare grazie alla selezione delle micro aree con particolari caratteristiche per ottenere un Soave classico fresco equilibrato e persistente di grande personalit224 Nel 2000 Ca’ Rugate acquista 5 ettari vitati nella zona della Valpolicella I vigneti si trovano nel comune di Montecchia di Crosara a 450 metri slm a cavallo di un dolce declivio che domina le vallate d’Alpone e di Cazzano di Tramigna Nell’ambito di un quinquennale progetto di reimpianto i diversi vigneti vengono prima estirpati e poi impiantati con una densit224 di piantagione variabile dalle 5000 alle 6500 piante per ettaro in rapporto alla variet224 coltivata ed alla destinazione produttiva dell uva In questa zona della Valpolicella il terreno 232 caratterizzato da pochissimo suolo a medio contenuto di calcare Visivamente la superficie appare bianca fattore di grande importanza per portare a termine la maturazione 200 un terreno povero di argilla dove le cultivar Corvina e Rondinella riescono a esprimersi al meglio [Prosegue]

Leggi...

RONCO DEI TASSI COLLIO BIANCO FOSARIN 2004

Per Gambero Rosso-Slow Food 232 friulano il miglior vino bianco d Italia del 2006: 232 il Collio Bianco Fosarin 2004 dell azienda Ronco dei Tassi di Cormons (Gorizia) nella zona pi249 alta del Collio al confine con la Slovenia e il parco naturale di Plessiva premiato - si 232 saputo da fonti di Sloww Food a Trieste - con i tre bicchieri e con la palma di miglior bianco Il Fosarin 232 prodotto con uve Pinot Bianco (50) Tocai Friulano (35) e Malvasia (15) con fermentazione per dieci giorni e maturazione parte in acciaio e parte in barriques nuove per circa sei mesi L azienda Ronco dei Tassi ha una superficie di circa 20 ettari di cui 12 a vigneto e i rimanenti a bosco a un altitudine media fra i 140 e i 200 metri sul livello del mare e produce in media 100000 di cui circa 10000 di Fosarin Quando nel 1989 acquistammo Ronco dei Tassi - racconta Fabio Coser titolare dell azienda - avevamo solo tre ettari di vigna nella quale c erano tocai malvasia e ribolla Le piante erano mescolate insieme Da questo caso fortuito - aggiunge - nacque un vino di territorio che con il passare degli anni e con l evoluzione della ricerca della qualit224 intesa come eleganza equilibrio e armonia si 232 trasformato in una mescolanza di tre vini dove la base aromatica 232 data dal pinot bianco Oltre al riconoscimento attribuito al Fosarin altri 25 vini del Friuli Venezia Giulia hanno ottenuto i tre bicchieri Ventisei erano l anno passato e ventisei sono quest anno - 232 stato il commento di Giulio Colomba vicepresidente internazionale di Slow Food e coordinatore regionale della Guida ai vini d Italia 2006 - ma rispetto alle altre grandi regioni enologiche italiane Piemonte al primo posto e Toscana a seguire il Friuli Venezia Giulia riconferma e consolida la terza posizione considerato il calo complessivo dei Tre Bicchieri assegnati nel 2006 Fra le aziende friulane di particolare rilievo 232 il risultato della cantina Villa Russiz - Istituto Cerruti di Capriva del Friuli (Gorizia) l unica della regione a ottenere i tre bicchieri per due vini (il Collio Merlot Graf de la Tour 2002 e il Collio Tocai Friulano 2004) e il cui direttore Gianni Menotti nei giorni scorsi ha ottenuto il riconoscimento come miglior enologo dell anno Tre aziende del Friuli Venezia Giulia infine hanno ottenuto per la prima volta i tre bicchieri: sono le cantine isontine Fiegl di Oslavia Masut da Rive di Mariano del Friuli e Vistorta di Sacile [Prosegue]

Leggi...

VILLA RUSSIZ COLLIO TOCAI FRIULANO 2004

Enologo dell’anno per la Guida ai vini d’Italia 2006 del Gambero Rosso - Slow Food: Gianni Menotti direttore dell’azienda agricola Villa Russiz di Capriva del Friuli (Go) Lo conferma Giulio Colomba vicepresidente internazionale di Slow Food e responsabile regionale della guida: “I riscontri delle degustazioni parlano chiaro: due vini premiati con i Tre bicchieri e altri sei vini da Due Bicchieri e Mezzo Gianni Menotti oltre alla sua grande competenza e cura fin nel pi249 piccolo dettaglio 232 riuscito a far quadrare il cerchio dimostrando come anche in un’azienda pubblica si pu242 fare qualit224 ed avere una mentalit224 vincente” Una delle pi249 grandi perle della viticoltura friulana che conferma la sua grandezza sulle colline del Collio dove gi224 giovane regala aromi delicati e rotondi Riconoscimenti: Annata 2004 Tre Bicchieri della Guida Vini d’Italia edizione 2006 del Gambero Rosso e di Slow Food Annata 2003 3 Grappoli AIS DuemillaVini 2005 Caratteristiche Zona di produzione: Capriva del Friuli (GO) Vigneti ubicati sulle colline attorno al centro aziendale con esposizione prevalentemente a sud in terreno interamente marnoso Uvaggio: 100 Tocai Friulano Ceppi per ettaro 4000 - 5000 con allevamento a doppio capovolto (cappuccina) e guyot Epoca di vendemmia: 23-30 Settembre 2004 Vinificazione: Le uve intere vengono adagiate nella pressa pneumatica poi il mosto dopo un primo travaso viene collocato nelle vasche di fermentazione a temperatura controllata Maturazione: Il vino rimane sulle fecce per almeno 8 mesi e viene quindi imbottigliato dopo 10-11 mesi dalla vendemmia Gradazione: 140176 Acidit224: 5 Caratteristiche Organolettiche: Giallo paglierino con riflessi verdognoli Fine e delicato Tipico sapore di mandorla amara rotondo con tenore di acidit224 leggermente inferiore agli altri vini Abbinamenti: Adatto ad antipasti minestre primi piatti pesce (in particolare crostacei) [Prosegue]

Leggi...

CASTEL SCHWANBURG CABERNET SAUVIGNON 2000

Questo vino si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature di rosso rubino poco trasparente Al naso esprime buona personalit224 con aromi intensi puliti gradevoli raffinati ed eleganti che si aprono con note di prugna vaniglia e ribes seguite da aromi di amarena mora violetta liquirizia tabacco cannella peperone e accenni di cioccolato eucalipto e noce moscata In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco leggermente tannico e comunque ben equilibrato dallalcol buon corpo sapori intensi buoni tannini piacevole Il finale 232 persistente con buoni ricordi di prugna ribes e amarena Un vino ben fatto Questo Cabernet Sauvignon matura per 18 mesi in barrique [Prosegue]

Leggi...

TENUTA SAN LEONARDO SAN LEONARDO 1999

Tripudio e gaudio a questo grandissimo bordolese trentino caposcuola assoluto nella regione e punto di riferimento nazionale No nessuna esagerazione non 232 facile trovare un vino rosso di questa levatura eccellente in tutte le annate capace ancora di migliorare magistralmente costruito vino esaltante di grande misura Alcol struttura profumi tannini tutto di enorme eleganza senza spigoli o eccessi Un risultato che Carlo Guerrieri Gonzaga e lenologo Giacomo Tachis hanno ottenuto con anni di duro lavoro di ricerca di professionalit224 e passione Il San Leonardo 99 232 stato prodotto in 90000 esemplari un numero che ne rafforza il diritto ad essere un grande vino facilmente rintracciabile nelle enoteche non un miraggio ad un prezzo (attorno ai 45 euro) assolutamente corretto rispetto alle sue eccezionali caratteristiche Il colore 232 rubino profondo e concentrato quasi impenetrabile con riflessi ancora purpurei soprattutto sullunghia La fittezza di archetti e la produzione di lacrime lente e rotonde mettono in evidenza una consistenza e una struttura assolutamente perfette Al naso mostra tutta la sua stoffa 232 intenso e avviluppante con note vegetali assai pi249 contenute che in passato un frutto vivo che promette dolcezza al palato di prugna mora e ciliegia nera in confettura ammantate da spezie raffinate che spaziano dalla cannella al cacao dal chiodo di garofano al pepe rosa dal tabacco alla liquirizia su un fondo appena tostato e vanigliato (che col tempo verr224 completamente assorbito) poi arrivano sfumature minerali accenni mentolati e di alloro Allassaggio non delude mostra tutta la sua classe un sogno avvolge subito la bocca con i suoi tannini setosi il frutto dolce e una misuratissima acidit224sapidit224 che ne esalta il gusto Il tutto gi224 ora in straordinario equilibrio ma al contrario di altri premessa di incredibile longevit224 (sacrilegio non averne almeno unaltra bottiglia da aprire fra una decina danni) E infine linfinita persistenza che rilascia una a una tutte le preziose sfumature aromatiche che ne confermano lincredibile armonia Da non perdere Servitelo a 18176 in grandi calici tipo Bordeaux con gnocchi allo stufato di cervo maltagliati al sugo di capriolo fettuccine alla scottiglia di cinghiale piccione stufato anatra alla creta boeuf bourguignon lepre al vino rosso Questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso rubino poco trasparente Al naso esprime personalit224 con aromi intensi puliti gradevoli raffinati e molto eleganti che si aprono con intense note di confettura di prugne amarena e ribes seguite da buoni e intensi aromi di violetta tabacco liquirizia vaniglia legno tostato cacao e piacevoli accenni di eucalipto peperone e coriandolo In bocca ha ottima corrispondenza con il naso un attacco leggermente tannico e comunque ben equilibrato dallalcol corpo pieno sapori intensi buoni tannini molto piacevole Il finale 232 molto persistente con lunghi e intensi ricordi di confettura di prugne amarena e ribes Un grandissimo vino San Leonardo matura per 6 mesi in botte per 24 mesi in barrique a cui seguono almeno 8 mesi di affinamento in bottiglia [Prosegue]

Leggi...

GIRLAN SCHIAVA GSCHLEIER SELECTART FLORA 2000

La linea SelectArt rappresenta i vini di punta della Cantina Produttori Cornaiano e si fregia di splendide etichette firmate dal celebre artista Paul Flora Solo 4500 bottiglie di questa splendida Schiava Gschleier 2000 dal colore ormai proteso verso il granato ma che ci ricorda ancora le tonalit224 rubine originarie Un vino che sembra proporre allennesima potenza le qualit224 gi224 ben espresse con la Schiava Botte N9 ma qui pi249 complesse e variegate arricchite da begli accenni di fiori passiti (rosa in primis) e spezie miste di ciliegia e amarena mature ma anche altri piccoli frutti di bosco e note minerali e di rabarbaro Al gusto 232 intenso dal tannino levigato e nobile ancora unacidit224 viva e stimolante che accende le papille gustative lasciando una sensazione di piacevole eccitazione limpatto si prolunga e ripercorre fedelmente le nuances aromatiche gi224 richiamate allolfatto donando una persistenza lodevole e dallamaritudine molto molto contenuta Un rosso superbo fra i migliori della categoria da servire a 16-18176 in calici importanti con tagliatelle con bomba di riso al piccione disossato lasagne al forno zuppa di gulasch cosciotto di montone bollito allinglese carbonata valdostana cassoulet spalla di maiale al forno [Prosegue]

Leggi...

BARON WIDMANN CABERNET MERLOT AUHOF 1997

Esame visivo: Limpido il colore 232 rubino scuro e profondo molto compatto lunghia non manifesta cedimenti consistente Esame olfattivo: Grande e ricca 232 la percezione dei profumi impermeati di rara eleganza: dal fruttato intenso di ribes nero mora e prugna alla vaniglia dalle note minerali alla grafite fino a cuoio e cacao La qualit224 232 eccellente Esame gustativo: Limpatto 232 allo stesso tempo pieno grasso ed elegante i tannini finissimi freschezza e sapidit224 in buona presenza il corpo si conferma di ottima struttura con la polpa fruttata in primo piano a caratterizzare la giusta morbidezza Il vino 232 equilibrato intenso e persistente il sapore 232 avvolgente con un finale appena un tantino amaricante (ma ci242 non dispiace) La qualit224 si conferma eccellente Stato evolutivo: Pronto Giudizio finale: Impeccabile esecuzione di uno dei migliori rossi altoatesini dellannata la sapiente esperienza del Barone Georg Widmann si manifesta in pieno con questo gioiello enologico Nulla 232 fuori posto lequilibrio gusto-olfattivo 232 esemplare cos236 come i tannini forti ma setosi E lAuhof promette anche un lungo avvenire Ma non 232 facile resistere alla tentazione di esaurirne le scorte Abbinamenti: Stinco di maiale al forno filetto di manzo in salsa al vino rosso cinghiale in casseruola fagianella arrosto con pancetta e mascarpone [Prosegue]

Leggi...