183
Vini

FELSINA FONTALLORO 20003

Qui hai un naso piccante di pepe incenso e cannella corroborato da un frutto rosso maturo -via via in evidenza- da nuances vegetali da alloro e violetta Immancabile il tabaccoIn bocca profonde la sua rigorosa austerit224 per poi espandersi in un mare tannico fine e terroso in cui senti ancora pepe e sale Vino ancora tutto da farsi gi224 in grado per242 di regalare sottigliezze e pertugi nei quali confondersi e immaginare Da ascolto attento [Prosegue]

Leggi...

CASTELLO DEL TERRICCIO CASTELLO DEL TERRICCIO 2003

Naso molto intenso di eclatante speziatura su fondo di amarene prugne e macchia mediterranea bocca succosa fruttata di bell180allungo e dolcezza tannica Vino anche quotstudiatoquot ma con doti certe di forza espressiva Sicuramente sa farsi desiderare anche perch233 qui la modernit224 si mette al servizio della bevibilit224 [Prosegue]

Leggi...

MORIS FARMS AVVOLTORE 2004

Alla vista si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso rubino poco trasparente Al naso esprime aromi intensi puliti gradevoli raffinati ed eleganti che si aprono con note di ribes amarena e prugna seguite da aromi di mirtillo mora violetta vaniglia cacao eucalipto liquirizia e tabacco In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco tannico e comunque equilibrato dall180alcol corpo pieno sapori intensi Il finale 232 persistente con ricordi di ribes prugna e amarena Un vino ben fatto Avvoltore matura per circa 12 mesi in barrique a cui seguono 6 mesi di affinamento in bottiglia zona di provenienza: Massa Marittima (GR) Naso quotariosoquot sfaccettato leggibile dalla timbrica selvosa e minerale Bella bocca di trama densa ma bilanciata E180 bocca sostenuta reattiva dai tannini vivi e grintosi dalla seducente spezia e dal frutto ben maturo Lascia un buon sapore nel lunghissimo finale Nulla da eccepire sulla reale bellezza ad un livello mai riscontrato negli ultimi millesimi di questo grand cru maremmano [Prosegue]

Leggi...

IL CARNASCIALE CABERLOT 2003

zona di provenienza: Mercatale Valdarno (AR) Naso estroverso ed accattivante quotciarlieroquot e dinamico di quelli che non scordi: molte spezie e pepe bianco poi erba tagliata terra per un affresco singolare quanto riconoscibile Bocca calda bordolese nell180anima di finezza indiscussa e grande sincerit224 espressiva invitante reattiva godibilissima ti ammalia sul cammino per poi rapirti con quel finale dolce e sentimentale lungo e irradiante Eclatanti mi appaiono freschezza e beva tali da disegnare i contorni di un vino diverso e circuitore che sposa da sempre in modo efficace complessit224 ed immediatezza dote quest180ultima appannaggio esclusivo dei grandi vini [Prosegue]

Leggi...

POGGIO DI SOTTO BRUNELLO DI MONTALCINO 2000

PROPRIETA’ Elisabeth amp Piero Palmucci STAFF TECNICO Giulio Gambelli enologo Dott Lucio Brancadoro Universit224 di Milano Istituto di Coltivazione Arboree Facolt224 Agricoltura (Prof Scienza) ANNO DI FONDAZIONE 1989 ZONA DI PRODUZIONE Castelnuovo dell’Abate ESPOSIZIONE SudOvest ETTARI DI PROPRIETA180 Attualmente l’azienda 232 composta di 12 ha vitati CARATTERISTICHE DEI TERRENI Sciolti ricchi di scheletro poveri il tipo di roccia che prevale 232 il Galestro I terreni di questo tipo sono caratteristici per l’ottimo equilibrio idrico: non permettono il ristagno d’acqua in profondit224 Presentano inoltre la particolarit224 essendo dotati di notevoli frammenti rocciosi di grossa dimensione di assorbire il calore durante il giorno e restituirlo durante le ore pi249 fresche ASLM 200 m 300m 400 m VITIGNO Sangiovese VINI PRODOTTI Brunello di Montalcino DOCG Rosso di Montalcino DOC ed in annate particolarmente buone e favorevoli Brunello di Montalcino DOCG Riserva DENSITA’ DI CEPPI PER HA Ca 3000- 4200 SESTO D’IMPIANTO 300x120 260x90 NUOVI VIGNETI In collaborazione con la facolt224 d’Agraria dell’Universit224 di Milano per i nuovi impianti ca tre ha fatto nel 1997 abbiamo selezionato particolari cloni adeguati al risultato delle analisi del terreno in profondit224 con un sesto di 270x090 Per un totale di oltre 4000 piante per ha Altro vigneto di tre ha 232 stato impiantato nel 1999 dislocati a vari altitudini SISTEMA DI POTATURA Guyot semplice molto povero lasciando poche gemme TECNICA DI LAVORAZIONE Le uve sono rigorosamente controllate nel vigneto durante l’intero ciclo di maturazione Al momento dell’allegagione viene fatta la politura delle viti detta anche vendemmia verde Al momento dell’invaiatura che avviene generalmente a fine LuglioAgosto provvediamo alla prima selezione delle uve togliendo dal 50 al 60 al fine di lasciare pochi grappoli sulla pianta che non entreranno in competizione tra loro per le sostanze nutritive garantendo cosi una qualit224 costante e superiore VENDEMMIA La vendemmia decisa grazie a campionature periodiche dell’uva sulla quale si misurano gli zuccheri e l’acidit224 il Ph e la ricchezza polifenolica avviene nel mese di SettembreOttobre L180uva viene raccolta a mano e messa in cassette forate facendo una cernita direttamente in campo Il trasporto delle uve raccolte avviene in tempi celeri Le uve giunte in cantina subiscono una seconda cernita sull’apposito nastro con velocit224 controllata poi vengono diraspatepigiate quindi messe a fermentare nei tini dei acciaio e di rovere FERMENTAZIONE La fermentazione parte spontaneamente con lieviti indigeni La fermentazione e la macerazione avviene nei tini d’acciaio e dall’anno 2001 anche nei tini di legno di rovere La fermentazione 232 seguita scrupolosamente mediante analisi chimiche e sensoriali La macerazione ha una durata di circa 20 giorni durante i quali vengono effettuati rimontaggi periodici Talvolta vengono anche effettuati dei delestages per una migliore estrazione del colore AFFINAMENTO Dopo la svinatura il vino si affina in tini d’acciaio inox e tini di legno di rovere in ambiente termocondizionate fino a dicembregennaio Durante questo periodo il vino effettua una seconda fermentazione: la malolattica In seguito il vino 232 trasferito in botti di rovere di capacit224 variabile da 25 a 30 hl per circa quattro anni Durante questo periodo sar224 riservato al Brunello tutte le attenzioni necessarie quali travasi colmature controlli analitici e sensoriali Al termine del periodo d’invecchiamento il vino viene giudicato da un’apposita commissione pubblica se ritenuto idoneo lo s’imbottiglia senza filtrazione e senza trattamento o aggiunta alcuna L’affinamento in bottiglia si protrae per almeno un anno SENSORIALE DEL VINO COLORE Rosso rubino intenso con sfumature leggermente tendenti al granato ODORE Intenso complesso con sottofondo etereo e speziato SAPORE Robusto tannico armonico equilibrato di elevata struttura ABBINAMENTO Particolarmente adatto per piatti a base di selvaggina [Prosegue]

Leggi...

SUORMARCHESA PASSO DELLE MULE 2003

Questo vino si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature rosso granato poco trasparente Al naso esprime aromi intensi puliti gradevoli e raffinati che si aprono con note di prugna e amarena seguite da aromi di mora carruba violetta vaniglia tabacco macis e mentolo In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco leggermente tannico e piacevole morbidezza comunque equilibrato dall180alcol buon corpo sapori intensi Il finale 232 persistente con ricordi di prugna amarena e mora Passo delle Mule matura per 10 mesi in barrique a cui seguono 6-8 mesi di affinamento in bottiglia [Prosegue]

Leggi...

MASSOLINO BAROLO RISERVA VIGNA RIONDA 2000

Barolo Riserva Vigna Rionda si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature rosso aranciato abbastanza trasparente Al naso esprime aromi intensi puliti gradevoli raffinati ed eleganti che si aprono con note di ciliegia e violetta seguite da aromi di mora lampone prugna rosa vaniglia tabacco liquirizia cannella cacao pepe rosa e un accenno di mentolo In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco tannico e piacevole freschezza comunque equilibrato dall180alcol corpo pieno sapori intensi piacevole Il finale 232 persistente con ricordi di ciliegia prugna e lampone Un vino ben fatto Questo Barolo matura 36 mesi in botte seguiti da 24 mesi in bottiglia Abbinamento: Selvaggina Carne arrosto Stufati e brasati di carne Formaggi stagionati [Prosegue]

Leggi...

AZIENDA MICHELE CHIARLO BARBARESCO ASILI CA180 DEL BAIO 2001

Oltre al fondatore Michele Chiarlo infatti ci lavorano la moglie Giuseppina e i figli Alberto direttore per l180estero e Stefano enologo insieme a Gianni Meleni e al padre Michele 55 gli ettari vitati di propriet224 tutti tra i migliori cru delle Langhe e del Monferrato pi249 altri 65 tra Gavi Monferrato e Langhe dove l180azienda ha contratti pluriennali e dove acquista l180uva pagandola per il massimo della resa prevista dal disciplinare ma provvedendo lei stessa secondo le scelte dello staff di enologi e agronomi ad effettuare le potature e i diradamenti necessari Per i vigneti di propriet224 le rese sono in media sui 55-60 quintali per ettaro su vigneti piantati a 4500-4800 ceppi il che significa circa 12 kg d180uva per pianta pari a 5-6 grappoli Talvolta i grappoli sono di pi249 circa 8 perch233 il diradamento viene effettuato tagliando la met224 inferiore del grappolo a inizio agosto per avere grappoli molto piccoli ma pi249 ricchi di sostante polifenoliche Il cru di Barbaresco chiamato Asili 232 uno dei pi249 famosi della zona di produzione e fa parte dei vigneti che i Chiarlo hanno in affitto In tutto poco pi249 di un ettaro piantato nel 1972 su un terreno a prevalenza calcarea e ricco di magnesio boro e manganese Il mosto viene fermentato in botti di rovere francese da 55 ettolitri e quindi affinato per 2 anni in tonneaux da 700 litri prima di affinarsi ulteriormente in bottiglia alla temperatura di 15 gradi per altri 12 mesi L180assaggio: Michele Chiarlo Barbaresco Asili 2001: colore granato brillante aromi finissimi ed eleganti di ribes con note speziate di chiodo di garofano e accenni floreali In bocca 232 ampio e suadente ricco di frutta e materia ma molto elegante quasi femmineo davvero equilibrato da apprezzare in tutta la sua lunga e setosa persistenza Un vino che si fa amare Costa 28 euro in cantina Da winetaste: Questo Barbaresco si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature di rosso granato abbastanza trasparente Al naso esprime buona personalit224 con aromi intensi puliti gradevoli raffinati ed eleganti che si aprono con note di ciliegia e lampone seguite da aromi di rosa viola appassita lavanda liquirizia tabacco cannella vaniglia e mentolo In bocca ha buona corrispondenza con il naso un attacco tannico e apprezzabile freschezza comunque ben equilibrato dall180alcol corpo pieno sapori intensi buoni tannini piacevole Il finale 232 persistente con ricordi di ciliegia e lampone Un vino ben fatto Questo Barbaresco matura per 15 mesi in botte [Prosegue]

Leggi...

TOMMASO BUSSOLA AMARONE DELLA VALPOLICELLA 2001

Amarone della Valpolicella Classico quotTBquot Vigneto Alto 2000 Amarone della Valpolicella DOC Bussola Tommaso Descrizione E180 un vino di grande eleganza e potenza tanto ricco in tutte le sue componenti che invecchier224 sicuramente per almeno una decina di anni Di questo vino sono state prodotte circa 6000 bottiglie Gradazione 165 vol Vitigni Corvina Corvinone - 75 Rondinella - 20 Cabernet Franc Dindarella Croatina Molinara e altre variet224 5 Zona Produzione Vigneto Alto localit224 San Peretto nel comune di Negrar Tipo Terreno Basaltico Invecchiamento Dopo 30 mesi di permanenzain tonneaux (da 500 l) di allier tutto legno nuovo viene assemblato e messo in bottiglia nel dicembre del 2002 e lasciato ad affinare per 4 mesi prima dell’immissione del prodotto sul mercato Vendemmia L’estate faceva prevedere una annata eccezionale ai primi di settembre incomiciava a piovere Al momento della raccolta l’uva era molto ingrossata pertanto abbiamo effettuato una selezione molto meticolosa Abbiamo prodotto solo un terzo di amarone rispetto ad altre annate precedenti La temperatura invernale 232 stata favorevole per un buon appassimento Colore Colore granato con unghia aranciata Profumo Al naso 232 un continuo succedersi di speziature profonde e massa fruttata con note di cacao vaniglia marasca caff232 tostato fichi secchi a fare da sfondo Sapore Bevuto molto lentamente d224 ad ogni assaggio una sensazione diversa che cambia ogni volta Abbinamento Vino molto longevo da gustare da solo o da abbinare a carni molto succolente Temperatura Tipo di Allevamento Quantit224 Uva x Ettaro [Prosegue]

Leggi...