183
Vini

TENUTA DELLE RIPALTE ALEATICO DELL180ELBA 2004

Un Unico vino Rosso Dolce Raro praticamente quasi Sconosciuto per la maggior parte dei consumatori Aleatico dell’Elba prodotto (per ora) in quantit224 molto limitata Questo vino 232 composto esclusivamente da uve aleatico coltivate sull’Isola d’Elba Vendemmiate alla completa maturazione ai primi giorni di settembre le uve vengono fatte appassire su graticci al sole diretto per una settimana Seguono diraspatura e macerazione per cinque giorni circa La vinificazione tipicamente tradizionale e nel solco di quella dei vini delle isole mediterranee conferisce al vino un carattere deciso e di notevole personalit224 Colore consistente e abbastanza profondo con le sfiunature tipiche dei vini passiti Naso aggressivo ricco di profumi primari fiori e frutta leggermente caramellata In bocca una grande complessit224 con sensazioni che si susseguono di frutta e confettura Le sensazioni finali sono di grande equilibrio tra la nota dolce e l’acidit224 con una componente sapida Ne risulta una bocca pulita e non stanca con un ricordo persistente di frutti e macchia mediterranea La ricchezza e la concentrazione di questo vino possono dare origine ad un piccolo sedimento sul fondo della bottiglia che NON pregiudica assolutamente le qualit224 organolettiche Caratteristiche Zona di produzione: Isola d’Elba (LI) Uvaggio: Aleatico dell’Elba 100 Epoca di vendemmia: Vendemmiate alla completa maturazione ai primi giorni di settembre le uve vengono fatte appassire su graticci al sole diretto per una settimana Vinificazione: Seguono diraspatura e macerazione per cinque giorni circa Dopo la svinatura continua una lenta fermentazione sino all’arresto naturale a causa del consistente contenuto zuccherino residuo Maturazione: Affinamento in acciaio e imbottigliamento nell’estate successiva alla vendemmia Dati Analitici: Dati analitici: Grado alcoolico 134 Zuccheri residui 160 gl AcTotale 70 g1 Ph 37 Temperatura e modalit224 di servizio: 1214 gradi Abbinamenti: Oltre ai classici abbinamenti con crostate e pasticceria secca questo Aleatico trova nei dolci al cioccolato una compagnia elettiva Un altro intrigante sposalizio pu242 essere celebrato con formaggi molto piccanti erborinati e non [Prosegue]

Leggi...

PARUSSO BAROLO VECCHIE VIGNE IN MARIONDINO RISERVA 1999

Barolo Mariondino 1998 Barolo DOCG Parusso Descrizione I vigneti vengono seguiti con estrema attenzione la conduzione della vigna 232 orientata al limitato utilizzo di prodotti di sintesi e nel contempo all’attuazione di tecniche che consentono una ridotta produttivit224 Il diradamento dell’uva nei mesi di luglio e agosto la cernita dei grappoli durante la vendemmia consentono di pigiare un’uva dal contenuto qualitativamente elevato Il mosto ottenuto con una pigiatura soffice viene immesso con cautela in vasche di fermentazione dove un particolare controllo viene fatto sulle modalit224 di estrazione e sul controllo delle temperature Gradazione 135 - 145 Vitigni Nebbiolo 100 Zona Produzione Comune Castiglione Falletto locquotMariondinoquot Tipo Terreno Esposizione : Ovest quota altimetrica : 280 m slm Invecchiamento Maturazione in piccole botti per 24 mesi Affinamento in bottiglia per 8 mesi Colore Colore brillante rosso rubino quasi granato Profumo Profumi eleganti e fini di frutta Sapore Sapore armonico netto suadente Abbinamento Arrosti di carne rossa cacciagione selvaggina cibi tartufati e formaggi Temperatura 17176C [Prosegue]

Leggi...

CATALDI MADONNA TON236 2001

Il commento: Il colore importante e perentorio sin dallapparenza assume volentieri cupe tonalit224 melanzana sul fondo rubino per darsi una veste spessa fitta di giovanile essenza Il naso va ben oltre lapparenza Un travolgente impatto aromatico ti attende modulato e fine per242 intensamente fruttato rosso amp nero del bosco profondo percuttivo e pure sincero nel rivelarsi Insieme alla spigliata varietalit224 del suo frutto ecco poi una fiera matrice grafitica unita agli umori del cuoio e delle erbe officinali Laffresco 232 potente ma anche circuitore elegante In bocca ti investe con una sferzata di solare energia da cogliere ad occhi chiusi poi una dolce sinfonia tannica che sale lunga come unonda da cavalcare ed accarezzare senza tentennamenti E una bocca imperativa questa ricca e coinvolgente per il senso di genuinit224 e naturalezza che vi dimora ben oltre lapparenza e gli attributi che non lesina Da questo bicchiere hai una grande esemplificazione di che cosa pu242 esser capace il vitigno montepulciano Da questo bicchiere hai un intrico di suggestioni viscerali carnose sensuali veraci accompagnate da una sensibilit224 tattile e da una fragranza fuori dal comune E un vino in cui generosit224 territorio ed identit224 ne disegnano i confini S236 232 un vino italiano quale girandola di umori contadini in cui respirare sincera lappartenenza Ad un prezzo che mi sfugge a una reperibilit224 non faticosa lappartenenza vi respiri La chiosa: La piana di Ofena vede il Gran Sasso e risente delle fredde brezze che scendono da l236 quando fa buio Di giorno luci mediterranee a riscaldare La vigna ne trae giovamento Del mio Abruzzo ho ricordi di altopiani il cui silenzio 232 rotto solo dal vento e di antichi camminamenti tratturi di montagna monasteri rupestri di millanni fa erbe e roccia Ancora vento La maestosit224 della natura mi 232 apparsa nella sua pi249 profonda nudit224 se vuoi pure aspra e severa piena di silenzi eppure parlante In quei luoghi non so perch233 la terra sembra pi249 terra e la gente pure quella di citt224 ha il volto i modi e i gesti della gente di campagna In questa visione contadina senti di poter sperare che anche i vini gli amatissimi vini montepulciano siano elementi anchessi di quel genuino affresco rurale che tutto comprende men che lagiografia Bene il mio bicchiere di oggi affonda certamente l236 le sue radici Per questo parla al futuro [Prosegue]

Leggi...

PEPE TREBBIANO DABRUZZO 1997

colore 232 giallo dorato intriso di bei riflessi luminosi Le sensazioni che arrivano al naso sono quelle di un vino tradizionale non artificioso (infatti non subisce n233 filtrazioni n233 pastorizzazione) sbalordisce per i suoi richiami floreali e di frutta matura ma soprattutto per le spezie fini cannella e pepe bianco in particolare poi fieno e una splendida sfumatura minerale Allassaggio appare quasi delicato tanto poco 232 percepibile la sensazione pseudocalorica (siamo poco al di sopra di 115176 di alcol) mentre 232 penetrante la gamma speziata arricchita da sfumature di frutta esotica e ancora pepe bianco e cannella Davvero particolare e di incredibile freschezza un Trebbiano che non passa inosservato profondo longevo lunghissimo nella persistenza Da non lasciarsi sfuggire [Prosegue]

Leggi...

CANTINA SOCIALE VALPOLICELLA DI NEGRAR AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO DOMINI VENETI VIGNETI DI JAGO 1998

Dicembre mese di regali inviti pranzi cene e chi pi249 ne ha pi249 ne metta Nella girandola di proposte da cui sarete subissati in queste settimane ci permettiamo dinfilare anche la nostra presentandovi un vino che qualunque sar224 la sua destinazione finale - omaggio a terzi o…a se stessi - far224 comunque una figura superba Parliamo dellAmarone Classico della Valpolicella D242mini Veneti - Vigneti di Jago 1998 della Cantina sociale Valpolicella di Negrar (VR) la stessa che giusto questanno si 232 vista assegnare - prima volta nella storia delle cooperative venete - i tre bicchieri per un altro suo vino della stessa linea il Recioto della Valpolicella Classico Vigneti di Moron 2000 Quella dei Domini Veneti 232 la linea top di questa cantina sociale che attraverso 200 soci gestisce circa 500 ettari di vigneto e i vigneti di Jago al pari di quelli di Torbe e Moron costituiscono i cru dislocati in collina su terreni di particolare vocazione Questo Amarone nasce da vigneti di 15 anni almeno allevati a pergoletta con una resa di 44 hlettaro normalmente le uve selezionate sono raccolte a mano nella prima decade di ottobre quindi poste ad appassire in fruttai controllati per 120 giorni Segue la pigiatura a met224 febbraio quindi un periodo di macerazione di 35 giorni 15 dei quali a freddo laffinamento in legno si svolge per il 70 in barrique nuove di rovere francese per il resto in botte grande e quello in vetro dura almeno un altro anno Un lavoro lungo e meticoloso che da vita ad un vino dal colore rubino scurissimo quasi impenetrabile con tonalit224 violacee e un ampio spettro di profumi che vanno dal floreale - la viola - al fruttato - ciliegia sotto spirito prugna cotta - passando per il cacao e il cuoio chiaro In bocca 232 ancora pi249 sontuoso rotondo ed elegante caldo e voluminoso con note scure e persistenti di marmellata di piccoli frutti rossi e tabacco e un finale giustamente secco Nella sua categoria 232 sicuramente uno dei migliori anche nel prezzo Prezzo in enoteca: intorno ai 30 Euro Voto di TigullioVinoit (da 1 a 5 chiocciole) : [Prosegue]

Leggi...

CHIUSA GRANDE PERLA NERA 1998

Saldo e forte come le montagne dAbruzzo armonico e tondeggiante come una perla senza asperit224 che arrechino fastidio alleccellente beva proviene per giunta da uve a coltivazione biologica Grande sorpresa il Perla Nera Montepulciano dAbruzzo DOC opera di Franco DEusanio vignaiolo in Contrada Casali di Nocciano Un vino che scopri ben impostato cromaticamente sin dallesame visivo con il suo rosso rubino saldo nonostante i cinque anni det224 con le sue buone concentrazione e consistenza che verifichi osservando il calice grasso e rosa al roteare del bacchico nettare Ha bisogno di qualche minuto prima di concedersi poi si apre in un ampio olfatto che spazia da toni decisamente fruttati di visciola scura e di sottobosco selvatico che sembrano emergere da una base di fogliame umido e di funghi porcini per proseguire con la prugna secca le spezie dolci e piccanti quali vaniglia e pepe nero le sensazioni tostate di cioccolato e quelle balsamiche di eucalipto Ha nello stesso tempo un che di austero di genuino di buono ha il sapore tipico delle specialit224 dAbruzzo In bocca 232 innegabile la sua suadenza ed ottima la sua progressione Ritrovi le bacche selvatiche le foglie bagnate e le spezie sorvolate dal suo soffio alcolico ed insieme balsamico Ha spessore eccezionale tra lingua e palato calore e trama tannica fitta dolce ma non decadente di caratura superiore E sostenuto da un vivo nerbo acido che conferisce leggerezza e nitidezza allintero contesto il quale evolve in un finale persistente fruttato ed insieme selvatico pepato entusiasmante Riservalo per le grandi occasioni servendolo a 18176 circa in calici molto ampi avendo cura di stapparlo diverse ore in anticipo o di caraffarlo prima di servire Gli abbinamenti ideali sono quelli di carne agnello o capretto arrosto i locali arrosticini di pecora o carni di bovino adulto cucinate in futuro anche cacciagione prelibata e formaggi saporosi a media stagionatura [Prosegue]

Leggi...

ANTOLINI RIPASSO 2003

Bel rubino vivace e luminoso con buona trasparenza e ricordi di ciliegia Naso limpido e progressivo che si espande nel calice passando da bei riverberi di fiori passiti a frutto rosso e nero intensi e maturi ciliegia nera amarena lampone ribes nero e mirtillo poi aumenta la complessit224 proponendo belle nuances speziate di ginepro pepe rosa caff233 cuoio su una base piacevolmente minerale Limpatto al gusto 232 intenso e deciso ma senza eccessi di sovrapotenza bens236 ben giocato negli equilibri durezza-morbidezza fedele allolfattiva si propone morbido e avvolgente equilibrato e dalla bella e prolungata persistenza Un vino che pu242 senzaltro piacere cos236 in solitudine ma che ben accompagna piatti saporiti con carne rossa da piuma e da pelo cotta a lungo in salsa [Prosegue]

Leggi...

SPERI AMARONE DELLA VALPOLICELLA VIGNETO S URBANO 2001

Esame visivo: Limpido rosso rubino-granato con unghia pi249 marcatamente granato consistente Esame olfattivo: Intenso persistente qualit224 fine - eccellente impressionanti sentori di confettura mista di ciliege e amarene bilanciati da burro di nocciole caff233 e cacao Finale di ciliege sotto spirito Esame gustativo: Secco caldo-alcolico morbido robusto abbastanza fresco tannini poderosi ma non disturbanti Equilibrato intenso e di lunghissima persistenza qualit224 quasi eccellente Stato evolutivo: Pronto Giudizio finale: Impressionante la progressione olfattiva e la persistenza gustativa di questo Amarone ancora di buona freschezza con tannini avvolti in uno straordinario concerto di sapori dolci e grassi Il forte calore che pervade la gola dopo la deglutizione dovuto alla gradazione iperbolica non 232 pungente ma aggiunge pienezza a questo grande rosso dal lungo futuro I 24 mesi in barrique di Allier gli conferiscono cremosit224 e morbidezza Merita carni rosse quali brasati cacciagione e arrosti abbondantemente speziati [Prosegue]

Leggi...

FASSATI SELCIAIA 2003

quotSelciaia 232 una interpretazione del Rosso di Montepulciano DOC un vino giovane e di immediata bevibilit224 ma con una struttura interessante che trova la sua migliore prerogativa nei toni fruttati all’olfatto come al gustoquot Il profumo fragrante e speziato ha sentori delicati di viola ciliegie prugne e lamponi con un elegante retrogusto di liquirizia e vaniglia Caratteristiche Zona di produzione: Vigneti in localit224 Montepulciano tra le colline pi249 ricche per storia e tradizione vitivinicola in 10 ettari di vigneto dedicati a circa 350 metri sul livello del mare Uvaggio: 95 Sangiovese e 5 tra Colorino e Mammolo Vinificazione: Dopo la raccolta a mano che si svolge solitamente a met224 settembre e dopo la fermentazione in tini di acciaio il vino viene lasciato a macerare per 10-15 giorni Maturazione: il periodo di maturazione 4 mesi parte in grosse botti di rovere francese e parte in barriques da 225 litri Affinamento: segue un affinamento in bottiglia di circa 2 mesi Dati Analitici: 13 Possibilit224 di invecchiamento: 3-5 anni Temperatura e modalit224 di servizio: Servire a 16-18 176C Abbinamenti: Il Selciaia 232 particolarmente indicato per accompagnare carni rosse e bianche pollami e formaggi [Prosegue]

Leggi...