183
Vini

PUNTARA MONTECARIANO 2001

Descrizione: Uve e vinificazione: Cabernet Sauvignon 100 Vigneto di propriet224 sito in collina a 150 mt Slm Impianto a Guyot 1993 5000 ceppiHa Terreno ricco di calcare e argilla Pigiatura prima e seconda decade di ottobre dopo 3040 giorni circa di appassimento naturale Dalla pigiatura alla svinatura intercorrono 3040 giorni con una gestione automatica delle temperature e movimentazione della massa Maturazione e affinamento: Affinamento in legno di rovere di Slavonia da 350 litri per 28 mesi Colore: Rosso rubino intenso con riflessi violacei Al naso: Complesso al naso ricorda i profumi fruttati di mirtillo ribes nero mora lampone Speziato con grande nota di pepe nero e cacao amaro In bocca: Avvolgente e ben bilanciato tutto racchiuso in una nota dolce e vanigliata Indicazioni di servizio: Servire a 18176C Si abbina bene con selvaggina a pelo formaggi piccanti stagionati a pasta dura [Prosegue]

Leggi...

MARCHESI DE FRESCOBALDI CASTELGIOCONDO RISERVA 1999

Dal colore rubino 232 concentrato con accenni di granato sull’unghia Ottimo il il bagaglio aromatico ampio e variegato che mostra dapprima una fresca sensazione mentolata che si arricchisce di precisi sentori di frutti di bosco nitidi e decisi nei quali si riconosce il ribes e la mora Mostra nel finale godibili sensazioni speziate dove prevalgono il pepe e la cannella All’esame gustativo si presenta in perfetto equilibrio: tannini a trama fitta risultano fusi in un corpo di ottima struttura ma equilibrato dove il nerbo acido ben si rapporta ad un alcol deciso ma non opulento Il finale 232 appetitoso di buona persistenza gustativa Vinificazione e affinamento Raccolto a fine settembre Fermentato in acciaio inox per 10 giorni ad una temperatura lt30176C Macerato sulle bucce per circa 4 settimane ha svolto la fermentazione malolattica subito dopo quella alcolica Affinato per 2 anni parte in botti di rovere di slavonia e parte in barriques di rovere francese Riposa in bottiglia per 1 anno Il produttore Frescobaldi 232 una delle maggiori e pi249 estese aziende viticole europee possiede nove tenute in Toscana tutte situate in zone particolarmente vocate e dedite alla produzione di vini pregiati DOC e DOCG Sebbene l180azienda abbia vissuto numerose evoluzioni nel corso degli anni la propriet224 non 232 mutata e ancor oggi appartiene interamente alla famiglia Frescobaldi La filosofia che negli anni ha caratterizzato l180attivit224 vinicola si basa sulla valorizzazione delle uve dei propri vigneti nella convinzione che la qualit224 del prodotto nasca prima di tutto dal vigneto Il quotterroirquot ossia il legame indissolubile tra l180ambiente il vitigno il clima e l180intervento dell180uomo 232 secondo Frescobaldi all180origine della qualit224 del vino L180abbinamento Carni rosse saporite cacciagione in umido ed al forno formaggi stagionati Provenienza Italia - Toscana Tipologia del terreno Terreni galestrosi di alberese ed arenaria ricchi di argilla e calcio [Prosegue]

Leggi...

MONTIANO FALESCO 2003

Il suo colore esprime un magnifico rubino profondo Profumi a larghissimo spettro aromatico in cui si fondano deliziose note di vaniglia piccoli frutti rossi strati di confettura e prime complessit224 di spezie dolci Al palato appare di completa aristocratica rotondit224 e morbidezza assai elegante nei sapori di particolare godibilit224 e persistenza gustativa E’ vino da bere in ampi ballon a 18 gradi di temperatura abbinato a piatti di carne della grande cucina Uvaggio : Merlot 100 Zona di produzione : Montefiascone Castiglione in Teverina Superficie vigneto : 35 Ha Altitudine vigneto : 300 slm Tipologia terreni : Origine vulcanica ricco di scheletro Sistema di allevamento : Cordone speronato Densit224 dei ceppi : 4200 per Ha Produzione per ettaro : 55 Qli Resa uva in vino : 60 Et224 media delle viti : 13 anni Epoca della vendemmia : Prima decade di settembre Vinificazione : Macerazione sulle bucce per 25 giorni con numerose follature Salasso 20 Fermentazione alcolica : In acciaio inox Fermentazione malolattica : interamente svolta in barrique Invecchiamento : In Barrique Never e Troncais nuove per 12 mesi Alcool : 135 Acidit224 totale : 46 grlt pH : 38 Estratto secco : 360 grl Il colore 232 totalmente nero annunciando uneccezionale ricchezza Al naso domina un fittissimo profumo di frutto e di spezie mentose del rovere Domina dolce con densit224 e intensit224 olfattive superiori rivelando unottima pulizia esecutiva della trasformazione enologica di un carnosissimo frutto di base Al palato 232 vino che porge densit224 di tatto eccellente una sensazione di altissima fittezza del tessuto tannico connettivo della polpa: una concentrazione fibrosa La massima maturit224 della bacca porge lalta morbidezza acida di ingresso: dolcezza dattacco preziosa nel controbilanciare la tannica chiusura del sapore Un fuoriclasse in consistenza da sviluppare solo in morbida souplesse di gusto [Prosegue]

Leggi...

PASETTI TENUTA DI TESTAROSSA 2001

Montepulciano d’Abruzzo Testarossa viene ottenuto dalle uve prodotte dai vigneti pi249 vecchi (et224 media 40 anni) con una resa media d236 90 quintali per ettaro Le uve raccolte manualmente nella terza decade di ottobre vengono pigiate e poste a fermentare per un periodo di 20 giorni Successivamente alla svinatura dopo un breve stoccaggio si passa all’invecchiamento in botti di rovere da 20 ettolitri di capienza per un periodo circa 24 mesi Colore rosso rubino intenso con riflessi granata dotato di grande struttura esprime profumi di frutta rossa matura in particolare ciliegia e amarena con note spezziate di vaniglia e liquirizia Il gusto 232 pieno rotondo di buona tannicit224 e persistenza Zona di produzione: si individua nel comprensorio di Pescosansonesco (PE) in zona pedemontana a 550 Mt sul livello del mare Ai piedi del massiccio del Gran Sasso d’Italia in una zona molto ventilata ricco di scheletro sottuosolo roccioso forti escursioni termiche con terreno argillosocalcareo Uvaggio: Montepulciano d’Abruzzo 100 Vinificazione: Le uve raccolte manualmente nella terza decade di ottobre vengono pigiate e poste a fermentare per un periodo di 20 giorni Maturazione: Successivamente alla svinatura dopo un breve stoccaggio si passa all’invecchiamento in botti di rovere da 20 ettolitri di capienza per un periodo circa 24 mesi Gradazione: Gradazione Alcolica: 14 Vol Zuccheri: 150 grlt Acidit224 Totale: 610 grlt Temperatura e modalit224 di servizio: lasciare riposare il vino almeno 10 giorni dopo l’arrivo Al fine di cogliere ogni suo pregio si consiglia di stappare la bottiglia 3-4 ore prima di servirlo in bicchiere ampio a temperatura di 18176 C Caratteristiche Organolettiche: colore rosso rubino intenso con riflessi granata dotato di grande struttura esprime profumi di frutta rossa matura in particolare ciliegia e amarena con note spezziate di vaniglia e liquirizia Il gusto 232 pieno rotondo di buona tannicit224 e persistenza [Prosegue]

Leggi...

RUFFINO FONTE AL SOLE 2005

 Corposo, poco trasparente, ben profumato e sufficientemente persistente in bocca. Un discreto vino con ottimo equilibrio qualità/prezzo.

Leggi...

CANTINE DEL NOTAIO AGLIANICO DEL VULTURE LA FIRMA 2003

Con La Firma 2003 entriamo inesorabilmente nella categoria dei vini importanti di grande suggestione espressiva Ancora una volta non si smentisce questo eccellente Aglianico dal colore rubino cupo e quasi impenetrabile: il bouquet che si sprigiona accostandolo al naso non lascia dubbi sulla sua forza espressiva sulla dinamicit224 e sulla perfezione esecutiva come sempre si parte subito con un bel frutto maturo e in confettura more in primis mirtilli ciliegie nere visciole in crostata che non nascondono le altre numerose caratteristiche espressive di questo vino che vanno dalle note di liquirizia al tabacco dal cioccolato fondente ai fiori rossi macerati e appassiti Al palato 232 impressionante per la setosit224 dei tannini la dose di alcool 232 probabilmente anche superiore al dichiarato ma talmente ben amalgamata con la vena di freschezza e con il frutto morbido e appena dolce da non dare alcun fastidio Certo non 232 un vino che si possa bere a cuor leggero richiede piatti di grande struttura a base di cacciagione cotta a lungo in intingoli e va sorseggiato poco a poco un po come avviene con il cioccolato fondente che non va masticato ma sciolto lentamente in bocca per coglierne tutte le sfumature La lunga persistenza gustativa conferma le sue incredibili doti di vini di classe E vino concepito per le grandi occasioni al pari di un Barolo o di un Brunello di Montalcino pertanto ha un prezzo ovviamente pi249 elevato ma adeguato alla tipologia [Prosegue]

Leggi...

MOLETTIERI TAURASI VIGNA 5 QUERCE 2002

Ecco il primo Taurasi ed il primo campano in lizza Un vino eseguito in maniera quasi impeccabile ma che 232 apparso rispetto alle etichette che gli sono poi state preferite un p242 troppo lavorato e figlio della cantina che dell180uva Sia ben chiaro siamo di fronte ad un Signor vino che interpreta in maniera molto incisiva la potenza dell180aglianico Gli 232 mancato quella naturalit224 e spontaneit224 d180espressione che 232 stata per anni l180istintiva forza dell180aglianico di Molettieri Bottiglia inaspettatamente ed un p242 tristemnente rimasta quasi piena una volta portata in tavola (88100) Anno di impianto dei vigneti: Aglianico: 1992 2000 2001 Tipo di terreno: Calcareo argilloso Esposizione: Sud-Est Vinificazione e invecchiamento: Macerazione e fermentazione per met224 in legno e per met224 in acciaio invecchiamento di 36 mesi parte in botti di rovere da 30-50-80 hl parte in barriques francesi affinamento in bottiglia 6 mesi Colore: Rosso rubino carico Sapore: Pieno morbido complesso caldo tannini morbidi sensazioni finali rispondenti a quelle olfattive Profumo: Fine fruttato ricorda prugna secca marasca sottobosco tabacco cacao ampie note speziate Abbinamenti: Carni rosse alla griglia selvaggina formaggi stagionati Numero medio di bottiglieanno: 12000 Temperatura di servizio consigliata (gradi 176C): 18-20 Grado alcolico: 145 Estratto secco gl : 293 Acidita180 gl: 61 Resa in uva per ettaro Qli : 45 [Prosegue]

Leggi...

GIOVANNI BATTISTA COLUMBU MALVASIA DI BOSA 2000

Non ho ancora visto la pellicola Mondovino di Jonathan Nossiter ma mi 232 bastato leggere la recensione di Marco Pala sull180Acquabuona per far scattare la mia curiosit224 nei riguardi di questo piccolo produttore sardo e del suo incredibile vino Detto fatto Ho richiesto subito una cassa da 6 della sua mitica Malvasia di Bosa Non voglio annoiarvi con i cenni storici sulla azienda e sul vitigno di cui troverete ampia letteratura collegandovi al sito interessantissimo del produttore Voglio limitarmi alla descrizione di questo vino dalla grande personalit224 un vino da quotconversazione e meditazionequot per antonomasia ottenuto da uve malvasia sarda dopo due anni di invecchiamento in botti di castagno I sedimenti sul fondo della bottiglia sono un segno tangibile dell180assoluta naturalit224 del prodotto Il colore 232 un paglierino carico con riflessi dorati tendenti all180ambrato Al naso si mostra particolarmente intenso e coinvolgente La nota eterea si fonde e confonde con ricordi di frutta secca e un pot-pourri di fiori e spezie orientali Al palato entra morbido e grasso si avverte l180avvolgenza del calore alcolico Un vino da accostare alla pasticceria secca o meglio ai formaggi piccanti Un fantastico dopo cena da centellinare davanti ad un caminetto nelle fredde serate invernali Concludo con l180esclamazione di gradimento con la quale ci si rivolge al cantiniere-produttore all180atto della degustazione nel rituale in uso a Bosa ed altre parti della sardegna: quotCustu vinu cheret chistionaduquot [Prosegue]

Leggi...

CANTINA SOCIALE DI GRADOLI ALEATICO DI GRADOLI DOC 2005

L180Aleatico di Gradoli Doc viene prodotto in una ristretta zona che fa capo ai comuni di Gradoli Grotte di Castro San Lorenzo Nuovo e Latera affacciati sul lago di Bolsena in provincia di Viterbo Il vitigno Aleatico 232 stato introdotto in Italia dalla Grecia in tempi remoti trovando fertile terreno prima in Puglia dove tuttora d224 luogo a una consistente produzione per poi diffondersi in poche altre piccole zone della penisola Questa ristretta zona di produzione incantevole dal punto di vista paesaggistico rappresenta il limite di questo vino: la mancata espansione del vitigno infatti 232 dovuta proprio alla sua totale e ideale rispondenza ai terreni e alle condizioni microclimatiche di questa zona Ne consegue che la limitata produzione impedisce a questo prodotto di diffondersi in molti mercati dove pu242 essere apprezzato solo a livello di degustazioni specializzate Si tratta di un vino rosso dolce da fine pasto presente anche nelle tipologie Liquoroso e Liquoroso Riserva L’Aleatico di Gradoli Doc 232 un vino dal colore rosso granato con tonalit224 violacee profumo finemente aromatico e caratteristico sapore di frutto fresco morbido vellutato dolce la gradazione alcolica minima 232 di 12 gradi Con una gradazione alcolica minima di 175 gradi e un invecchiamento obbligatorio di sei mesi viene prodotto il tipo Liquoroso Infine sempre con una gradazione alcolica minima di 175 gradi e un invecchiamento obbligatorio di due anni viene prodotto il tipo Liquoroso Riserva L’Aleatico di Gradoli viene abbinato a pasticceria secca (dolci alle mandorle biscotti con nocciole) crostate con confetture di frutta il tipo Liquoroso si accompagna anche con pasticceria alla crema di cioccolato L’Aleatico di Gradoli viene servito in piccoli calici a una temperatura di 6-8176C o 12-14176C se nella versione Liquoroso e va consumato entro 2-3 anni dalla vendemmia (6-7 per il Liquoroso) [Prosegue]

Leggi...