Apple pie Torta di mele all180antica (Gambero Rosso)

11 febbraio 2010  Pier-Luigi  Ricette (0)
Come anticipato da Raffaella Prandi domani negli Stati Uniti si festeggia il National Pie Day; postare la ricetta di un Apple pie sarebbe stato scontato e allora abbiamo deciso di proporvi una torta di mele all´antica. Cambia il nome o la sostanza Mah, quello che ci preme è sottolineare come un dolce semplice da preparare, che impieghi la frutta di stagione e utilizzi ingredienti facilmente reperibili in casa sia un bel modo di iniziare la domenica...spargere in casa il profumo di mele e frolla, finire il pranzo della domenica con qualcosa fatto da noi o gustarselo sul divano in un ozioso pomeriggio invernale! Il bello delle ricette è anche questo: non si indica mai il momento in cui assaporare il frutto della cucina ma, soprattutto con i dolci, sappiamo che condiremo i vostri momenti migliori.

 

Torta di mele all´antica di Maurizio Santin 1 Kg. di farina 750 gr. di burro 500 gr. di zucchero 6 tuorli d’uovo 4 mele granny smith sbucciate e tagliate a dadi 2 o 3 cucchiai di marmellata d’albicocca.

 

Preparare una pasta impastando lentamente nello sbattitore lo zucchero, i tuorli, il burro, metà della farina e un pizzico di sale. Quando l´impasto inizia a essere omogeneo aggiungere il resto della farina. Avvolgere poi la frolla nella pellicola e lasciarla riposare 6 ore in frigorifero prima di utilizzarla. In una tortiera a cerniera ( dove si possa sganciare il cerchio esterno), il diametro della tortiera è a scelta perché dipende molto dalle porzioni che si vogliono avere, stendere non molto sottile la pasta frolla con l’aiuto di un mattarello. Fare aderire la frolla alla base della tortiera e al cerchio interno, versare le mele tagliate creando una piccola collinetta nel centro della torta, sopra la collinetta appoggiare i cucchiai di marmellata di albicocche. Coprire con un disco di pasta frolla e cuocere in forno a 175°C fino a colorazione. Lasciar intiepidire e servire con una salsa inglese profumata al calvados

 

Aggiungi Commento

Loading